L’etica della biologia

bioetica

Paolo Aldo Rossi

L’ipotesi Gaia: auto-organizzazione e autopoiesi

La biosfera – l’insieme delle zone (dagli avvallamenti profondi dell’oceano ai primi strati dell’atmosfera) in cui le condizioni dell’habitat permettono lo sviluppo della vita – è un’entità auto regolativa ed è un singolare organismo vivente, che assorbe materia ed energia …


Massimo Angelini

fs Sull’impronta emotiva delle cose

Gli oggetti, per definizione, si pensano inanimati e inerti: cose che sono solo materia, forma, colore e funzione; che non contengono emozioni, anche se le possono suscitare; che in sé non portano né gioia né dolore. Sotto questo sguardo, un martello è solo un martello, una matita è grafite…


Luisella Battaglia

u2

Lo specchio oscuro. L’ambiguo confine dell’umano

La storia del pensiero filosofico occidentale è segretamente percorsa da un interrogativo inespresso, sotterraneo, misterioso e perciò tanto più inquietante. E’ possibile stabilire un confine tra l’uomo e l’animale e, se sì, dove passa questo confine…


Ida Li Vigni

Craniometer_Elements_of_phrenology_George_Combe_1Bernoccoli e fossette criminali: la scienza medica al servizio dell’ordine sociale

Se la fisiognomica diventerà un giorno quello che si aspetta Lavater, si impiccheranno bambini prima che abbiano compiuto imprese che meritano la forca: vorrà dire che ogni anno si assisterà a un nuovo tipo di cresima generale: e sarà un autodafé fisionomico…


Lourdes Velázquez

bioeticaLa bioetica nel mondo della comunicazione

La bioetica è intrinsecamente destinata ad avere un impatto pratico, ossia ad orientare chi deve prendere decisioni spesso complesse in situazioni inedite prodotte dai progressi delle scienze biomediche e delle loro applicazioni…

Annunci